Prestiti personali senza busta paga con garante: migliori offerte e preventivi di Ottobre 2021

Indice dei contenuti

Questa guida vuole spiegare che cosa sono i prestiti senza busta paga, dato che si tratta di una tipologia di finanziamento che è concessa dalle banche a chi non ha reddito o busta paga.

Solitamente, dal momento in cui si va all’istituto di credito per poter ottenere un prestito o finanziamento è necessario e doveroso presentare dei documenti consoni. Tali documenti sono:

  • busta paga, dato che la banca che eroga la somma vuole la garanzia che il richiedente possa restituire la cifra che viene richiesta. Per questo motivo è difficile che la banca a cui ci rivolgiamo sia intenzionata a concedere prestiti se non si ha un contratto o un reddito, ecco che serve il garante.

Prestiti senza busta paga: chi è tenuto a fare richiesta?

I soggetti che possono fare la richiesta di prestiti senza busta paga, per cui tutti quelli che non sono in possesso di un contratto di lavoro sono:

  • le casalinghe e i casalinghi;
  • I disoccupati;
  • gli studenti;
  • i lavoratori irregolari;
  • i giovani imprenditori e i lavoratori autonomi;
  • i lavoratori dipendenti che hanno un finanziamento in corso.

Vediamo adesso quali offerte per prestiti personali senza busta paga con garante sono pensati per queste figure.

Migliori offerte prestiti personali senza busta paga

Adesso che sappiamo a chi sono rivolti i prestiti personali senza busta paga, quindi capendo come poterli richiedere, vediamo dove si potranno richiedere.

Innanzitutto, è meglio chiedere credito a una banca oppure fare richiesta ad una finanziaria come Agos, Compass o Findomestic o ancora ad una piccola agenzia? Scopriamo insieme quali sono le varie opzioni presenti che si trovano sul mercato italiano:

  • Findomestic: offre tutti dei prestiti veloci senza che servano garanzie o garante e sono proposti da Findomestic (da 1000€ a 3000€ euro) con diversi vantaggi.Findomestic può erogare una somma che viene stabilita di volta in volta, questo in base alla garanzia presentata. Ma è necessario che sia valutata la condizione di richiedente e garante, per cui potrebbe essere necessario aspettare del tempo prima di ricevere l’accettazione di tale richiesta e di conseguenza i soldi. I prestiti senza busta paga Findomestic non sono finalizzati;
  • Compass: offre dei piccoli finanziamenti veloci senza garanzie a partire da 1000 euro, 2000 o 3000 euro, sono consigliati per i lavoratori autonomi dato che possono usare la dichiarazione dei redditi annuale per riuscire ad ottenere il credito online senza stipendio fisso;
  • Unicredit non fornisce prestiti o finanziamenti senza che vi sia garante, garanzie o busta paga, chi farà la richiesta deve avere un’età compresa tra i 18 e i 70 anni, deve risiedere in Italia, ma non deve risultare protestato o cattivo pagatore e deve avere un reddito;
  • La Agos non fornisce piccoli finanziamenti veloci, questo senza garanzie o busta paga, diffidate da chi afferma il contrario;
  • Prestito Special Cash Postepay: si tratta di un prestito offerto da Poste Italiane senza garanzie, risulta richiedibile in qualsiasi sportello e non necessita di garanti.Una volta che vien concesso il finanziamento, tutta la somma viene depositata sulla prepagata. Questa somma deve essere decisa quando vi è la stipula del contratto, solitamente si ottiene in tre scaglioni. A seconda di quale sarà il piano scelto, si calcolano gli interessi e la somma da rimborsare. Si va da un minimo di €750 fino ad un massimo di €1.500.

Simulazione prestito e calcolo rata mensile

Vediamo una simulazione per un prestito immediato di una somma pari a 10000 euro spalmato in 60 rate mensili:

  • Findomestic 196,80 € 6,74% 6,95%;
  • Agos 192,10 € 4,92% 6,95%;
  • Compass 215,16 € 9,90% 11,41%;

Altre forme di prestito senza busta paga

Esistono tante altre forme di prestito che sono senza busta paga e che si possono trovare sul mercato. Esse sono:

  • prestito cambializzato: questo prestito si ottiene senza busta paga, ma cambializzandolo, quindi rimborsando ogni mese l’importo dovuto alle banche tramite delle cambiali;
  • prestito a protestati e cattivi pagatori: si può dimostrare di riuscire a restituire l’importo del finanziamento tramite il reddito dimostrabile, una garanzia ipotecaria o per la presenza di un garante;
  • prestito a pignorati: si può fare richiesta di un prestito grazie alla cessione del quinto dello stipendio o della pensione, ma anche presentando in garanzia un fideiussore sulla quale l’agenzia del finanziamento potrà rivolgersi al nostro posto;
  • microprestito: per avere un finanziamento in modo da non dover fornire delle garanzie e senza garante, con valore di 500, 1000, 1500 euro si potrà fare online grazie a tanti siti, dove si potranno ottenere in poco tempo, importante è assicurare di restituire la somma che viene prestata entro un scadenza prestabilita;
  • prestito fiduciario: in tal caso la richiesta di liquidità viene concesso solo se si ha una buona posizione creditizia che riguarda tutti gli istituti di credito;
  • prestito liberi professionisti: il finanziamento senza che vi sia un contratto a tempo indeterminato, come in tal caso, potrò essere erogato solo se si presenta la dichiarazione dei redditi o il CUD.

Svantaggi dei prestiti senza busta paga

Anche se si è sicuri di restituire la somma di denaro che viene richiesta durante il finanziamento, le banche non sempre la penseranno come noi. Per tutti questi motivi le finanziarie senza busta paga avranno una serie di svantaggi e vediamo quali sono:

  • Alti tassi d’interesse: i tassi d’interesse (TAN e TAEG) sono molto più alti rispetto ad altri prestiti personali;
  • Importi in denaro piccoli: la somma data non è cospicua quanto un normale prestito;
  • Spese di commissione alte: l’assenza di busta paga fa lievitare le spese di commissione.

Alternative ai prestiti senza busta paga

Se la richiesta del prestito senza reddito non viene accettata dalla propria banca o finanziaria, ecco quali sono delle valide alternative ai finanziamenti senza garanzie:

  • Prestito tra privati: possibilità di rivolgersi ad un proprio parente o a piattaforme specifiche per avere un importo piccolo e immediato;
  • Aiuti della Caritas: si può fare richiesta in qualche chiesa nelle vicinanze e chiedere un aiuto in denaro dalla Caritas;
  • Trova un lavoro (che sia anche stagionale): qualsiasi lavoro occasionale, come diventare l’autista per qualcuno, essere il driver per qualche locale d’asporto, fare il dog-sitter o la baby-sitter. Tutte queste sono delle valide soluzioni utili al fine di ottenere in una prima fase una piccola somma, questo per poter affrontare i pagamenti più urgenti senza richiedere il prestito.