Prestiti pensionati Enam: migliori offerte e preventivi di Ottobre 2021

Indice dei contenuti

Oggi è sempre più frequente fare richiesta di un prestito o di un qualsiasi tipo di finanziamento utile ad ottenere una certa somma in denaro o liquidità che dir si voglia. Al fine di realizzare sogni e progetti con la quale senza sarebbe assai poco concreto che si avverino.

Anche sulla base della crisi economica attuale e su situazioni precarie di lavoratori sempre più indebitati ed in evidente difficoltà, il prestito spesso può davvero essere la soluzione ideale per diversi problematiche che ci affliggono nel quotidiano. Ma un prestito non è solo sinonimo di difficoltà economia. Significa anche poter rendere reale un sogno nel cassetto, magari fare il viaggio esotico tanto desiderato o magari svecchiare l’arredo della propria casa.

Insomma di motivi per farne richiesta ne esistono e pure tanti. Come tante sono le modalità e le soluzioni oggi ottenibili in base a differenti fattori. Oggi, nello specifico, ci concentreremo sui prestiti Enam. Scopriremo insieme cosa sono, le caratteristiche e cosa bisogna fare per assicurarsene i vantaggi. Quindi, non vi resta che leggere questa piccola guida per saperne altro di più!

Prestiti personali? Prestiti finalizzati? Ma qual è la differenza? Capiamo le caratteristiche di un prestito generico.

Prima di affrontare una tematica assai più specifica, come quella dei prestiti Enam, dovremmo certo comprendere cosa sia alla base un prestito ed il suo iter comune.

La prima cosa che bisognerebbe fare, quando si parla di un prestito, è capire a quale tipologia ci si stia riferendo. In tal caso, i prestiti finalizzati, si contraddistinguono da quelli personali per un motivo principale e non certo irrilevante. Invece il prestito personale? Ecco in breve quello che devi sapere:

  • Prestito finalizzato: Parliamo di un prestito che avrà vincoli di spesa. Il denaro concesso, spesso grazie anche all’intermediazione di un esercente (es. acquisto di un elettrodomestico, di un viaggio ecc.) sarà assolutamente spendibile solo per quell’acquisto mirato di un bene o servizio.
  • Prestito personale: Il prestito personale, al contrario, è un quantitativo in denaro concesso da una finanziaria o da un ente specializzato, libero da limiti e da vincoli di spesa. Sarà infatti possibile acquistare qualsiasi cosa, senza che venga specificata come condizione indissolubile di contratto.

Qual è l’iter di avvio di un prestito? Come funziona?

Chi in sostanza concede un prestito o un finanziamento, sono gli enti di credito o le finanziarie specializzate. Il richiedente, che alla base parte da una categoria di appartenenza come ad esempio:

  • Lavoratore dipendente con busta paga.
  • Libero professionista.
  • Lavoratore autonomo.
  • Pensionato. 

Si premura nel presentare la domanda per la richiesta effettiva del prestito. Attenzione, le categorie sono molto più ampie e variegate. Abbiamo citato quelle più comunemente agevolate per l’ottenimento di un prestito.

L’elemento chiave che finanziarie e istituti bancari osservano prima di ogni altra cosa, è la credibilità creditizia. Senza una base solida di garanzie offerte, sarà di certo più complesso ottenere un prestito, soprattutto di entità importante in termini di somma in denaro complessiva. Ma cosa condiziona la credibilità creditizia? La forma assoluta di garanzia meglio nota è la busta paga. Per lo meno un introito sicuro mensile che appunto garantisce alla finanziaria che eroga il prestito, che la somma concessa sarà tranquillamente restituita con annessi interessi.

Ma quali sono i prestiti Enam? A quali categorie si riferiscono? Ecco tutti i dettagli utili da sapere.

Cos’è l’Enam?

Enam è l’acronimo di Ente Nazionale di Assistenza Nazionale. Tuttavia nel 2010 è stato soppresso e tutte le sue funzioni sono in pratica passate all’Inpdap. Mentre nel 2012 si è avuto un ulteriore passaggio all’Inps. Per quanto riguarda i cosiddetti “prestiti Enam” non sono altro che delle linee di credito con relative condizioni agevolate per i lavoratori iscritti alla Gestione Magistrale dell’Inps. Quindi per intenderci?

  • Docenti.
  • Insegnanti delle scuole primarie.
  • Maestre nelle scuole dell’infanzia. 

Prestiti Enam? Peculiarità:

La durata massima di un prestito Enam è di circa 2 anni. Quindi si traduce in un periodo di rimborso pari a 24 mesi. La somma massima erogabile, è pari a due mensilità dello stipendio o della pensione del richiedente al netto delle tasse.

Costi:

Il tasso di interesse è dell’ 1,5%. A ciò andrà ad aggiungersi l’aliquota per le spese di amministrazione che risultano essere pari all’1% dell’importo lordo del prestito concesso.

Motivazioni che agevolano la concessione di un prestito Enam. Ecco quali:

Vi ricordate quando all’inizio della guida, abbiamo accennato la distinzione tra prestito finalizzato e prestito personale? Bene, per quanto riguarda i prestiti Enam, possiamo dire che esistono delle limitazioni che vincolano il richiedente a motivi ben precisi che giustifichino la richiesta della liquidità. Ecco i principali:

  • Acquisto della prima casa.
  • Matrimonio di un figlio o del beneficiario stesso del prestito. 
  • Morte di un familiare.
  • Interventi di manutenzione importanti della casa.
  • Cure mediche. 
  • Acquisto di una macchina. 

Come avviare la domanda di richiesta del prestito?

Presentare la domanda per un prestito Enam è un’operazione abbastanza semplice nell’insieme. Sarà sufficiente accedere con il proprio profilo personale sul portale web di competenza e avviare la richiesta di domanda del prestito per via telematica. 

Una volta fatto l’accesso, quindi, sarà possibile procedere con l’inserimento dei propri dati e avviare una simulazione che chiarisca costi e piano di ammortamento in previsione del finanziamento necessario. Sarà poi competenza dell’ente avviare l’iter, non appena saranno stati verificati dati e motivazioni di richiesta.

Conclusioni e consigli.

Questa piccola guida si riferisce sia ai lavoratori ancora in caria sia ai pensionati ex insegnanti. I criteri, requisiti e modalità, difatti, rimangono invariati. Costi e peculiarità i medesimi.

Per ulteriori informazioni inerenti all’argomento, consigliamo vivamente di visitare il sito ufficiale per apprendere ulteriori dettagli che si possano meglio adattare alle esigenze personali del richiedente. Anche il preventivo a scopo informativo, sarà essenziale. In quanto possibile conoscere anticipatamente gli effettivi costi da sostenere e quale potrebbe essere la corrispettiva somma in denaro ottenibile attraverso la propria pensione ad esempio.

Eccezioni.

Tra le varie motivazioni citate in precedenza, sarà anche possibile ottenere un piccolo prestito del genere per motivi quali il pagamento dell’università di un figlio o ad eventi straordinari che richiederanno un aiuto economico immediato.